La Ricerca della Reale Identità (2007)

5

La ricerca spirituale è la ricerca della Reale Identità, chi cerca Dio indaga su Se Stesso. La domanda Chi sono in Realtà? equivale al quesito Chi è Dio? L’intelletto che cerca la verità sostanziale cerca la Verità riguardo all’Assoluto. Ritornare da Diocercare il Sé, maturare spiritualmentericonoscerSicercare Se Stessitendere a realizzare il sé, individualizzazioneautorealizzazione… sono espressioni che indicano la ricerca della Reale Identità. Molti i nomi, molteplici le vie, una la sostanza. 

Chi sono in Realtà? oppure Qual è la Reale Identità? è il quesito primario del ricercatore spirituale, a prescindere: dal suo modo di cercare Dio, dalla tipologia del suo percorso spirituale, dal metodo consapevolizzante utilizzato…, anche quando questa domanda non è esplicita, come può essere nel percorso spirituale caratterizzato primariamente dalla devozione.

È naturale che la domanda Chi sono (in Realtà)? sia la domanda primaria
. Si tratta del riflesso spontaneo alla conoscenza primariaesisto o sono, che scaturisce dall’esperienza primaria di esistere. Cercare la Reale Identità è un impulso radicato in ogni individuo, anche perché ognuno origina da Lei.

L’interrogarsi sull’identità è implicito nella vita, la cui qualità è determinata fortemente dalla qualità dell’interrogarsi su sé. Così, quando il percorso vita è:

– non consapevolizzante, la vita è un tragitto abbagliante di definirsi dell’identità immaginata e conseguente occultamento della Reale Identità;

– consapevolizzante, porta all’eliminazione dell’identità immaginata e alla scoperta di quella Reale.

Definire l’identità in modo ingannevole (immaginario) è un utilizzo distorto dell’impulso a cercare l’Identità Reale. La conoscenza riguardo la Reale Identità è sostanzialmente un riscontro libero da definizioni, non una definizione derivante dall’immaginazione di essere questo e quello.

Il ricercatore qualitativo si interroga in modo illuminante riguardo a Sé Assoluto, per cessare di immaginare il “sé”. 
 Cercare la Reale Identità per scoprirla, di là di ogni definizione, è ben diverso dal modellare quella immaginata, perdendosi nel labirinto delle caratterizzazioni della falsa identità. Il primo approccio porta alla liberazione dall’identità immaginata, il secondo aumenta la prigionia del sé immaginario, che incarcera sempre più se stesso con le catene del definirsi cieco alle verità.

 

Informazioni su Andrea Pangos

andreapangos@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...