Inevitabile evoluzione collettiva

Brano tratto dal romanzo Eternamente Qua, che ho scritto tra il 1997 e il 2003 (data di pubblicazione)  www.andreapangos.it

– Eh già, strana logica davvero questa. I sistemi economici attuali ricordano un tossicodipendente bisognoso di dosi sempre maggiori. Ma si tratta di un tossicodipendente particolare, il quale deve prodursi la droga da solo prima di entrare in crisi, anzi quando è in crisi ha ancora maggior necessità di produrla. I sistemi giuridici, economici e politici nel mondo si basano in gran par- te su decisioni di personaggi avidi di potere, non consapevoli del vero scopo della vita e dei veri bisogni dell’individuo. Personalità che avendo molto potere possono proiettare il proprio insano sogno sulla massa che deve adeguarsi. Affinché l’ordine giuridico, sociale, economico, politico e altro possa superare l’esame del tempo, deve soddisfare i bisogni dell’autoriconoscersi dell’individuo, permettergli di armonizzarsi con il Conscio infinito e deve rispettare la più grande ricchezza dell’umanità: l’individualità di ognuno. Macché globalizzazione, la soluzione si trova nell’individualizzazione!

– Ma è possibile applicare un sistema del genere?

– Con il passare del tempo, più che possibile sarà necessario. L’umanità si sta svegliando e sarà sempre più difficile manipolar- la. Il timone passerà gradualmente dalle istituzioni alle mani del- l’individuo e a lungo termine questo influirà in modo cardinale sull’ordinamento mondiale. L’individuo uomo comprenderà sempre più Chi Lui in Realtà È e invece di cercare Dio nelle chiese, consapevolizzerà il Tempio che porta in Se Stesso sino ad arrivare alla Scoperta “Io Sono Dio”. E poi, la gente scoprirà gradualmente che il modo migliore per “migliorare” il mondo non è scioperare o marciare in cortei, ma pregare e sopratutto Conoscere se Stessi. L’effetto delle preghiere di dieci, venti milioni di persone che per cinque minuti al giorno si rivolgono a Dio con la preghiera, ad esempio, per ottimizzare il sistema pensionistico in funzione della maturazione individuale nell’ambito di quella collettiva, oppure per risolvere il problema della fame nel mondo, è molto ma molto maggiore di ciò che si ottiene con dieci cortei da un milione di persone. Pregando, le condizioni ottimali per risolvere una questione si presentano da sole. Dove c’è dialogo tra menti non consapevolizzate e ignare dei veri bisogni evolutivi dell’individuo uomo, c’è scontro. Idee contro idee. Concetti che si combattono con altri concetti. Dove c’è scontro la soluzione può essere soltanto un com- promesso. Dove c’è compromesso c’è poca Verità. Se le parti sociali sapessero ciò che è veramente importante per l’uomo e i loro leader fossero Maturi, non ci sarebbero scontri e confronti: parlerebbero tutti la stessa lingua ben Conoscendo la Meta. Il fatto è che oggi, invece di soddisfare le reali esigenze dell’evoluzione umana, i rappresentati delle parti sociali lottano per affermare concetti e interessi a loro cari, sognano un sogno che non sanno di star sognando, dimenticando o più precisamente non sapendo che il di- ritto primario dell’uomo è di vivere in condizioni tali da essere stimolato a Conoscere Se Stesso.

– Ma tutto questo porterà ad una rivoluzione! – esclama Athos.

– Direi piuttosto che le cose andranno a posto. Coloro che sono stati indotti a credere di essere delle pecorelle, scopriranno di essere i pastori di se stessi nel cammino verso se Stessi, mentre chi im- maginerà di essere il pastore del gregge avrà sempre meno lavoro.

– Ma allora, se sono Dio, perché dovrei pregare Dio? Se le co- se stanno veramente così, pregare Dio è un po’ come telefonare a se stessi. – afferma Athos.

– Tu ti identifichi con il corpo e con la mente, ma Dio non è né il tuo corpo, né la tua mente e nemmeno il tuo Conscio individuale. Quando Veramente Conoscerai Dio, non avrai bisogno di prega- re Dio. Allora ogni tuo pensiero sarà pura Provvidenza Divina. Al tuo livello di (im)maturità attuale, pregando Dio eluderai in parte la mente e comunicando con la Santa Trinità arriverai a Dio, la parte Reale di Te.

 

Informazioni su Andrea Pangos

andreapangos@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...