Libero arbitrio, Felicità e Sapere spirituale

Libero arbitrio, Felicità e Sapere spirituale

Dato che ognuno dispone di libero arbitrio, come mai quasi tutti soffrono pur volendo la Felicità? Scegliere la via verso la Felicità sarebbe la scelta Salutare: si soffre perché non si può scegliere qualitativamente oppure perché si è scelto di soffrire? Nel secondo caso si tratterebbe di masochismo, ma è da dubitare profondamente che tanti miliardi di esseri umani ne siano affetti.

L’incapacità non solo di trovare, ma anche di cercare, la Felicità, fa parte dei limiti che impediscono la possibilità di scegliere qualitativamente. Come Felicità si dovrebbe, chiaramente, intendere il Nirvana (Vera Identità) e non la felicità ordinariamente intesa, che può essere scambiata per Felicità se si ignora il Nirvana.

La sofferenza degenerante è causata essenzialmente dall’ignoranza esistenziale, che orienta verso comportamenti negativi, anche se possono sembrare positivi. Se lo scopo è la Felicità, la qualità del comportamento, inteso come agire, sentire e concettualizzare, andrebbe determinata in base a quanto l’agire favorisce l’Umanizzazione, che significa primariamente: maturazione della Vera Identità. Riguardo all’afflizione, va considerato che, soprattutto nelle prime fasi, l’Umanizzazione può comportare grande sofferenza Umanizzante, che è ben differente dall’afflizione degenerante. Per far posto alla Felicità è necessario liberarsi dall’infelicità, e questa trasformazione in genere produce afflizione positiva, perché conseguenza di purificazione e consapevolizzazione.

I concetti su se stessi e sulla vita in generale sono elementi negativamente fondamentali dell’ignoranza esistenziale. Decidere di voler liberarsi dall’ignoranza esistenziale, significa voler Umanizzarsi intenzionalmente, che è anche il modo per nobilitare il libero arbitrio. Le scelte che portano verso il peggio fanno parte del libero arbitrio, ma non sono sicuramente positive. Il libero arbitrio è un potenziale indispensabile per l’individualizzazione, cioè per l’Umanizzazione, ma la possibilità di scelta non è necessariamente uno strumento positivo. La positività del libero arbitrio va maturata, rendendolo strumento funzionale alla Realizzazione del Bene, che è un modo diverso di dire: Umanizzazione.

Il libero arbitrio è essenzialmente questione di concettualità, nel senso che senza concetti non ci può essere arbitrio, che però dipende anche dalle emozioni. Il concettualizzare e il sentire possono essere definiti motori dell’arbitrio, che va orientato positivamente, altrimenti è simile a una macchina il cui guidatore si è addormentato al volante.

Migliorare la qualità dell’arbitrio, inteso come strumento Umanizzante, esige l’aumento del grado di consapevolezza, che implica anche maggior qualità emozionale e concettuale, per ragionare spiritualmente, non solo logicamente. La logica spiritualizzata è sicuramente meglio della logica ordinaria, che porta all’infelicità, talvolta scambiata per felicità, soprattutto perché si ignora la Felicità Vera Identità (Nirvana).

La decisione di maturare la capacità di generare emozioni sempre migliori, per maturare la capacità di Amare, e di alimentarsi di concetti, propri e altrui, funzionali all’Umanizzazione, rappresenta un ottimo uso dell’arbitrio. Liberandoci dall’ignoranza emozionale e concettuale, favoriamo la liberazione dall’ignoranza esistenziale, liberando noi stessi e il mondo dal peso che siamo quando non Amiamo, soprattutto perché non Ci Conosciamo.

Il miglioramento inizia dal concetto di miglioramento: voglio divenire migliore. Per divenire veramente, non solo apparentemente migliori, è fondamentale nutrirsi di sapere spirituale, di cui fa parte anche l’idea: Merito Felicità Infinita, voglio Umanizzarmi, desidero potentemente dedicare la vita alla Realizzazione del Bene.

 

 

Informazioni su Andrea Pangos

andreapangos@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...