Libertà e sacrificio

È giusto ribellarsi a concetti e comportamenti sbagliati riguardanti il sacrificio, ma dovrebbe essere una ribellione consapevole, non solo un negare per ignoranza. Sacrificarsi fa parte della via della Conoscenza, significa anche affermare sempre più per comprensione, non giusto per produrre parole. Sacrificarsi significa trasformare per conoscenza, non combattere per ignoranza, che è di per sé conflitto. La trasformazione della ribellione per reattività in liberalizzazione consapevole è un elemento del sacrificarsi. Il sacrificio propriamente inteso è la strada verso la Libertà e ribellarsi significa proprio tendere a ciò che si ritiene essere maggior libertà. Chiaro che l’idea di libertà deve essere qualitativa, altrimenti soltanto indirizza a un tipo diverso di prigionia: il percorso verso la Libertà porta necessariamente dalla dualità alla non dualità. Essere schiavi di concetti limitanti sulla libertà è un’assurdità veramente particolare.

Informazioni su Andrea Pangos

andreapangos@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...