Liberarsi dal culto della punizione

Non è saggio aspettarsi, augurarsi, magari chiedendo a Dio, “punizioni esemplari” per chi ci ha fatto del male. Tra l’altro, potremmo essere proprio noi a doverle subire. Potrebbe darsi che siamo proprio noi a essere dalla parte del torto, e sicuramente non siamo esenti dal aver creato negatività in passato. Raccogliamo ciò che seminiamo, l’invio al destinatario implica il ricevimento da parte del mittente.
Non si dovrebbe ragionare nell’ottica della punizione. Il mondo è strapieno di punitori e puniti: la sofferenza degenerante è di per sé una punizione, che dovrebbe premiarsi riconoscendosi come potente segnale indicante la necessità di liberazione dal culto della punizione.

Informazioni su Andrea Pangos

andreapangos@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...