Creazione e distruzione

La reattività degenerante non dovrebbe essere confusa con la creatività. L’ineluttabile trasformazione delle forme non significa veramente creatività. La trasformazione può essere anche peggiorativa, non Evolutiva e, in questo senso, distruttiva, non creativa. D’altro canto, ci può essere distruzione molto creativa, quando la disintegrazione di una forma oramai vetusta è la naturale fine di un veicolo, necessaria per la creazione di un veicolo-strumento più conforme alle esigenze evolutive. In questo caso, distruttivo è cercare di tenere in vita una forma cadavere, non morto soltanto formalmente. Si chiama anche attaccamento al passato, di cui il rancore è spesso un elemento importante. Brano tratto dal libro Perdonare per Vivere: Liberarsi dalla prigione del rancore 

Informazioni su Andrea Pangos

andreapangos@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...