Manifestazione irReale?

L’approccio conoscitivo più profondo porta a negare consapevolmente la Realtà della manifestazione, non a negarne l’esistenza. La Manifestazione è Dio manifesto, confutarla significa negare Dio. L’irRealtà della manifestazione non la rende senza valore o negativa. Per il pensiero, tutto ciò che esiste è conoscenza, pertanto di per sé valore: ogni parola è significato e ogni significato è valore. Inoltre, i pensieri sono sì valori concettuali, ma grazie al pensiero possiamo scoprire Valori Divini, che esistono a prescindere dall’interpretazione e che il pensiero rende comprensibili. L’importante è valorizzare giustamente, valorizzando il giusto, anche svalutando l’ingiusto. La Manifestazione è irReale perché non autoesistente, non perché inesistente. Affermare che la manifestazione non esiste significa automaticamente confermare la sua esistenza, ogni affermazione esige la manifestazione. Dire che il tempo non esiste significa validarne l’esistenza, i concetti sono inscindibili dal tempo. La manifestazione esiste come illusione, irRealtà, che esiste effettivamente e non Realmente perché, appunto, non autoesistente.

Scarica gratis la prima parte del libro

BENE ASSOLUTO E ILLUMINAZIONE SPIRITUALE

GIUSTA COPERTINA BENE ASSOLUTO

Informazioni su Andrea Pangos

andreapangos@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...