Colpevolizzare altri è un ottimo modo per impedirsi di consapevolizzarsi.

              L’abitudine a colpevolizzare altri è un ottimo meccanismo per impedirsi di scorgere la necessità di consapevolizzarsi. Ricordiamoci che tutto ciò che sperimentiamo come altri fa parte del nostro campo esperienziale, e che tutte le definizioni riguardanti altri sono, ovviamente, prodotte da noi stessi. Colpevolizzare altri, è un modo di applicare la nostra ignoranza esistenziale su nostre percezioni che definiamo lui, lei, loro.

         Conosciamo veramente gli altri, siamo consapevoli dei loro effettivi processi? Oppure soltanto, appunto, ci formiamo opinioni basate sulle nostre stesse opinioni preconfezionate, cioè giudichiamo i nostri pregiudizi? Interroghiamoci consapevolmente, senza sfociare in elucubrazione: colpevolizzare altri è, forse, una valvola di sfogo, un modo per deviare verso altri i miei stati psichici negativi e l’abitudine di colpevolizzare me stesso?

Vai alla pagina dei libri di Andrea Pangos

kaleidoscope-1696491_1280

Informazioni su Andrea Pangos

andreapangos@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...