Sostituire con il punto di domanda, il punto posto dietro le nostre convinzioni, è un buon modo per ampliare gli orizzonti conoscitivi, magari scoprendo che le presunte verità erano soltanto aspetti della nostra ottusità.

Dubitare giustamente 

Sostituire con il punto di domanda, il punto posto dietro le nostre convinzioni, è un buon modo per ampliare gli orizzonti conoscitivi, magari scoprendo che le presunte verità erano soltanto aspetti della nostra ottusità.

La mente mente!

La mente mente?

Veramente?

Perché?

Porre in discussione le proprie idee è anche un buon modo per evitare discussioni con altri: chi ben conosce non discute, eventualmente spiega. Nel senso più profondo dell’espressione, il ben conoscere implica il conoscere bene se stessi e Se Stessi. Possiamo, infatti, anche ben sapere, ma spiegare male, anche perché causa inconsapevolezza, reagiamo alle provocazioni altrui, perché incapaci di agire consapevolmente, reagiamo malamente.

Vai alla pagina dei libri di Andrea Pangos

flowery-3163512_1280

Informazioni su Andrea Pangos

andreapangos@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...