Come aiutare veramente, senza farsi carico del peso del problema?

Assumersi la responsabilità non dovrebbe essere inteso come farsi carico dei problemi, propri o altrui. Assumersi la responsabilità significa consapevolizzarsi maggiormente, incamminarsi meglio verso la Leggerezza Esistenziale Amore-Beatitudine.

Il carico, la pesantezza, è un problema di per sé. L’idea: mi farò carico di questo suo problema, implica anche apre le porte all’assumersi anche la pesantezza altrui, le sue preoccupazioni. Affrontare una situazione guidati, malamente, dall’idea di farsi carico del problema, significa aggiungere un ostacolo all’ostacolo, aumentando la propria pesantezza psichica e la gravità della situazione..

La pesantezza deriva dalla difficoltà di portare il carico, cioè dal fatto di non conoscere soluzioni appropriate. Invece di preoccuparsi dobbiamo occuparci, generare le migliori soluzioni possibili.

La Manifestazione è contemporaneamente una miniera di soluzioni e problemi, semplicemente perché la sua funzione è anche favorire la maturazione delle capacità esistenziali, primariamente la capacità di continuità di coscienza su piani sempre più elevati.

L’evoluzione spirituale esige l’orientamento verso il Superiore, a prescindere dalle difficoltà. Anzi, maggiori sono le difficoltà, più dovremmo orientarci verso il Superiore: più grave è la malattia, più efficace deve essere la terapia. La legge della gratitudine eleva, la legge del rammaricarsi fa sprofondare ulteriormente. Il perdono guarisce, il rancore è malattia ammalante.  La rabbia rende ciechi, maggior consapevolezza illumina.

Liberarsi dall’idea di farsi carico dei problemi altrui, può aiutare ad aiutare meglio. Tra l’altro, la nostra pesantezza potenzia la pesantezza altrui, indebolendo chi vogliamo aiutare. Un controsenso.

Il problema è un qualcosa di cui si vorrebbe fare a meno, come di un peso superfluo durante una camminata. Quando il peso è inevitabile, dovremmo concentrarsi sull’arrivo, sulla soluzione, non sul camminare gravoso. Il peso andrebbe inteso come opportunità di sviluppare maggiori capacità di camminata. Una soluzione generale ai pesi della vita, è decidere potentemente di voler imparare dalla carota, non più dal bastone: attirando conoscenza, non facendoci male con l’ignoranza; tendendo all’Amore, liberandosi dal culto della sofferenza.

Vai alla pagina dei libri di Andrea Pangos

daisy-712892_1920

Informazioni su Andrea Pangos

andreapangos@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...