Nel suo aspetto massimo, l’empatia è sensibilità invulnerabile: Amore e Beatitudine sono perennemente senza turbamento.

L’empatia è la capacità di sentire l’altro. La Coscienza Integrale è anche Sentire Tutto come Se Stessi Totalità. Maturare l’empatia è quindi uno dei passaggi fondamentali per realizzare la Coscienza Integrale, che però è oltre l’empatia ordinaria: sente l’altro senza esperienza di separazione e, anche, senza esperienza di diversità da Sé. La Coscienza Integrale Sente l’altro direttamente come aspetto di Sé, senza la barriera Io – altro da me.

            La Coscienza Integrale è autoEmpatia – sperimentazione di Tutto come Se Stessi, perché è anche Amore – Beatitudine. Nel suo aspetto massimo, l’empatia è pertanto sensibilità invulnerabile: Amore e Beatitudine sono perennemente senza turbamento. L’Empatia Integrale è SentirSi Amore e Beatitudine. L’Empatia Integrale è il rapportarsi della Coscienza Integrale con un suo specifico segmento.

            Possiamo classificare l’empatia in tre gradi distinti: empatia del compatire, empatia della compassione consapevole, empatia dell’Amore – Beatitudine.

            L’empatia del compatire è caratterizzata dall’identificazione dell’empatico con la sofferenza dell’altro, il che porta a soffrire maggiormente chi prova empatia.

            L’empatia della compassione consapevole, più semplicemente: compassione consapevole, deriva dalla capacità di constatare la sofferenza altrui, senza però che questa influenzi particolarmente l’empatico. La compassione consapevole è di per sé aiuto a chi soffre.

            L’empatia dell’Amore-Beatitudine, è l’empatia che scaturisce dalla Coscienza Integrale, cioè dalla consapevolezza di Essere il Tutto, in cui avviene un evento di sofferenza. In questo, non c’è alcun calo del grado di consapevolezza dell’Empatico, non scompare la Coscienza Integrale. Ciò rende possibile un influsso trasformante molto potente, con l’Amore-Beatitudine che allevia concretamente la sofferenza altrui. La Coscienza Integrale sperimenta tutto come Se Stessa, come Unico Uno, o meglio ancora Unico Zero, ma può scorgere nettamente in sé segmenti di Se Stessa, in questo caso la persona sofferente. Va considerato che l’influsso della compassione consapevole e dell’Empatia Integrale può anche stimolare picchi di afflizione nella persona in questione, ma si tratta di afflizione Umanizzante, cioè di sofferenza derivante da purificazione e consapevolizzazione.

Vai alla pagina dei libri di Andrea Pangos

lotus-1205631_1920

Informazioni su Andrea Pangos

andreapangos@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...