Amore, Illuminazione spirituale, legge di attrazione

I problemi indicano incapacità esistenziali, che possono essere intese come capacità di sottostare a leggi inferiori, tra cui l’azione inferiore della legge di attrazione, che attira miseria evolutiva, invece di prosperità spirituale – materiale.

La legge di Attrazione non è un optional per nessuno. Ciò che attiriamo è un indicatore molto affidabile del nostro grado di (ir)responsabilità – (in)consapevolezza.

Attiriamo molto più ciò che siamo, che ciò che desideriamo, anche se, chiaro, i desideri sono un’espressione di parte di ciò che siamo. Quanto mi conosco per davvero? Sono consapevole di non essere uno, ma decine, centinaia di io, ognuno con i suoi desideri, concetti? Conosco i blocchi, le paure, le ferite emozionale, i pregiudizi, che mi impediscono di attrarre anche ciò che è veramente positivo per me? Sono consapevole che certe cose non posso attrarle, oppure posso attrarle, ma non realizzarle, perché il Me Superiore impedisce al me inferiore di fuorviarsi in modo eccessivo?

Responsabilizzarsi significa anche corrispondere sempre più all’Amore, che è il Vero Piano della Legge di Attrazione, l’Amore è il vero Magnetismo Cosmico. L’ego dovrebbe utilizzare la Legge di Attrazione per entrare più profondamente nell’orbita dell’Amore, fino a dissolversi, in modo che dove c’erano tenebre ed ombra ci sia Luce. Cercare di utilizzare la legge di Attrazione per realizzare scopi egoici è un controsenso: l’Amore è senza egoismi ed egocentrismi.

Il ricercatore della Piacevolezza Massima, che è la Beatitudine, fruisce della Legge di Attrazione in modo verticale, in modo da venir attirato verso l’Alto, per Elevarsi, Radicandosi. Voler utilizzare la Legge di Attrazione in senso orizzontale, senza Elevazione-Radicamento, significa voler aumentare la quantità dell’inferiore, moltiplicando i piaceri effimeri, parzializzarsi.

L’edonismo, in quanto filosofia di vita della ricerca del piacere, può risolversi soltanto nell’Illuminazione. Soltanto Amore e Beatitudine sono Esperienzalità Piene, il parziale è sofferenza. Inteso nel senso evolutivo del termine, l’edonismo inteso spiritualmente, è anche il percorso del superamento del bisogno di appagamento sensoriale, perché già si è l’Appagamento Amore – Beatitudine, bastante a Se Stesso.

Vai alla pagina dei libri di Andrea Pangos

floral-3223570_1280

 

Informazioni su Andrea Pangos

andreapangos@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...