Dio è veramente in noi? Cosa significa che Dio è in noi?

Affermare che Dio è in noi significa pensare che siamo più grandi di Dio, cioè che Dio è un oggetto proiettato da noi soggetto; un’assurdità soprattutto se consideriamo che il concetto di Dio andrebbe usato primariamente per indicare l’Origine, che è l’Infinito Originale, senza nemmeno Espressione.

Si tratta di una falsità che può comunque essere temporaneamente utile, una specie di stampella, medicina per guarire dall’idea di un Dio esteriore. L’importante è affrancarsi il prima possibile da tale stampella, scoprendo che, inteso come Origine, Dio è l’Identità Reale: Ciò che si è Realmente, come “Elemento” Immanifesto, non come entità manifesta. 

L’Origine è adimensionale e nell’esprimere il Proprio Potenziale crea Dimensionalità, che con il proprio svilupparsi crea contenitori contenenti contenuti sempre più limitati-limitanti: Dimensionalità che in nessun caso tange l’Origine Stessa. 

L’idea che Dio è in noi va bene soltanto fino a un certo punto, anche perché Originariamente Dio è senza punto alcuno. 

Informazioni su Andrea Pangos

andreapangos@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...