Volgersi verso il conoscitore è l’aspetto primario del percorso spirituale, anche perché favorisce la liberazione dalla schiavitù del mondo oggettuale, causata dall’aver perso di vista se stessi, cioè il conoscitore.

Volgersi verso il conoscitore è l’aspetto primario del percorso spirituale, anche perché favorisce la liberazione dalla schiavitù del mondo oggettuale, causata dall’aver perso di vista se stessi, cioè il conoscitore.
Volgersi verso il conoscitore significa, essenzialmente, aumentare la propria qualità vibrazionale. Più ci eleviamo, aumentiamo la qualità del nostro vibrare, maggiore è il conoscitore che possiamo scoprire di essere, fino a giungere alla scoperta del Conoscitore di là di ogni vibrazione.
Nessun elemento può divenire altro da sé, conoscere aspetti superiori di sé significa che siamo anche gli aspetti superiori. In verità non ci eleviamo, ma favoriamo l’elevazione in noi stessi, cioè il presentarsi di gradi di coscienza più elevati. Espresso precisamente, elevazione non significa elevarsi, non vuole dire passare a un grado di coscienza più elevato. Semplicemente perché un determinato grado di coscienza non può divenire altro da sé.

Informazioni su Andrea Pangos

andreapangos@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...